I nostri testi di riferimento

Vedi tutti i nostri testi di riferimento

In diversi articoli è stato enfatizzato lo studio delle lesioni, con il quale possiamo risalire al cinematismo respnsabile ed individuare il settore in crisi; chiaramente, con tale studio è possibile distinguere la presenza di più cinematismi che possono anche agire in sovrapposizione degli effetti. Nel seguito si vuole brevemente enfatizzare la propedeutiticà dello studio delle lesioni nella progettazione delle indagini geognostiche necessarie per costruire il modello geologico e quello geotecnico.

lesioni chiesa trazione orizzontale frana  dettaglio lesione crepa chiesa trazione orizzontale

Le foto illustrano il prospetto di una chiesa interessata da una "lesione da distacco", che dimostra chiaramente l'esistenza di due settori strutturali costruiti in tempi diversi; ovviamente, il settore più esterno è anche quello più recente. Dal dettaglio della lesione emergono alcuni elementi importanti:

  • - la lesione è aperta in basso con tendenza all'estinzione verso l'alto;
  • - la lesione è quasi perfettamente verticale;
  • - il piazzale, all'incirca dalla lesione in poi, è inclinato verso l'esterno.

Gli elementi descritti denotano l'esistenza di terreno di riporto storico (confermato dagli studi geomorfologici) che presumibilmente è stato accumulato nella porzione antistante la struttura iniziale della chiesa; successivamente, forse alcuni secoli dopo, la chiesa è stata prolungata con le fondazioni che ora subiscono l'influenza del terreno di riporto che tende a scivolare verso destra. L'ultimo aspetto è chiarito proprio dalla geometria della lesione, la cui forma puramente verticale è stata curvata (quindi perturbata) in alto a causa: a) della presenza di una finestra (ora chiusa) costituente un settore di debolezza strutturale capace di deviare le isostatiche deformate di minima tensione (relative agli sforzi di trazione, unici versi responsabili dell'apertura delle crepe); b) dalla presenza di una catena di cui si vede il capochiave.

La figura che segue mostra la sezione stratigrafica ed il relativo modello geotecnico, costruiti in tempi molto brevi con l'ausilio di prove penetrometriche sia statiche e sia dinamiche in funzione della natura dei terreni, completata dall'esecuzione di una sismica a rifrazione.

Il modello è stato poi utilizzato come base per la progettazione dell'intervento di consolidamento delle fondazioni e di recupero della sovrastruttura.

sezione stratigrafica profilo geotecnico chiesa

Ing. Marco Tornillo (esperto di I livello)

Geol. Romolo Di Francesco (Direttore Scientifico Meccanici Terrestri)

Aggiungi commento


Sede legale

Scriveteci tramite questo modulo.

oppure all'indirizzo email

asso.meccaniciterrestri@gmail.com

Sede legale

Via della Fontana n. 34
Mentana (RM) - 00013

Social